Cookie Policy Come Risparmiare sul Riscaldamento a Casa? - Finanza Personale

Come Risparmiare sul Riscaldamento a Casa?

Risparmiare sul riscaldamento a casa è uno dei modi migliori per evitare sprechi e ridurre le bollette.

Grazie ad alcuni consigli pratici riuscirete fin da subito (e nel breve-medio periodo) a risparmiare sulla propria bolletta.

Come Risparmiare sul Riscaldamento a Casa?

Le case italiane consumano troppa energia per il riscaldamento.

Molte abitazioni sono state costruite senza tener conto dell’efficienza energetica e, in media, si consumano tra i 140-170 kwh/m2/anno.

Alcuni impianti inoltre sono obsoleti e gli eccessivi consumi sono dovuti principalmente a questo.

Per cominciare a risparmiare energia e capire se l’impianto di riscaldamento è efficiente (o se ha bisogno di interventi per migliorarlo), ti basterà seguire alcuni semplici consigli.

Consigli su Come Risparmiare sul Riscaldamento

Installazione di Caldaie Efficienti e di Nuova Generazione

Per ridurre i consumi per il riscaldamento, anche fino al 40%, oggi giorno esistono delle tecnologie costruttive ed impiantistiche che consentono tutto ciò, mantenendo però le stesse condizioni di comfort.

Utilizzando tali tecnologie ed i nuovi materiali disponibili, insieme ad un’attenta gestione dell’impianto di riscaldamento, si possono ridurre gli attuali consumi anche nelle case esistenti.

Sostituire il riscaldamento con soluzioni più efficienti è costoso?

Nessun problema: puoi sostituite il tuo attuale impianto di riscaldamento redigendo un piano di ammortamento per le spese iniziali. Inoltre puoi usufruire delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica.

In questo modo, dopo una spesa iniziale, avrai la possibilità di risparmiare anno dopo anno sul riscaldamento fino a coprire totalmente i costi nel medio periodo.

Si può tenere in considerazione lo stesso consiglio anche nel caso in cui i costi elevati del riscaldamento siano da imputare a carente isolamento termico della propria abitazione.

Pellets per Risparmiare sul Riscaldamento

Tra le caldaie di nuova generazione troviamo quelle a pellets, utilizzati al posto del gas e del gasolio come combustibili per il riscaldamento.

I pellets sono piccoli granuli compressi, prodotti con scarti di lavorazione delle segherie e dell’industria del legno, ecologici e meno costosi di altri combustibili (circa un terzo in meno del gas).

Utilizzando stufe a pellets non si aumentano le emissioni di CO2, poiché l’anidride carbonica emessa durante la combustione era stata in precedenza assorbita dalla pianta durante la sua vita.

Le stufe a pellets richiedono però un’accurata manutenzione per lo smaltimento delle ceneri e la pulizia della canna fumaria.

Isolamento Termico Adeguato

Uno dei principali problemi delle case italiane è che non hanno un isolamento termico adeguato, che porta alla rapida dispersione del calore generato dagli impianti.

Se il calore viene disperso all’esterno facilmente, avere un impianto di riscaldamento efficiente serve a ben poco.

Si possono installare degli infissi maggiormente performanti nell’ambito del mantenimento di calore, utilizzando doppi vetri e strutture sigillanti, per porte e finestre, per evitare spifferi.

Controllare i Consumi di Luce e Gas Metano

Comunicare al proprio gestore la classica auto-lettura è un buon metodo:

  • per tenere sotto controllo i consumi
  • notare eventuali guasti all’impianto
  • prevenire bollette care e inaspettate

Se la bolletta è troppo cara, puoi sempre controllare le numerose offerte che il mercato libero dell’energia propone, e valutare se cambiare il fornitore di gas metano o meno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi sapere su cos’altro puoi risparmiare soldi, ti consiglio di dare un’occhiata anche ai seguenti articoli:

I commenti sono chiusi.