Cookie Policy Conto Corrente Aziendale: Costi, Caratteristiche, Consigli - Finanza Personale

Conto Corrente Aziendale: Costi, Caratteristiche, Consigli

Sei interessato ad aprire un Conto Corrente Aziendale e non sai quale scegliere?

In questo articolo troverai alcune informazioni utili e scoprirai qual è il miglior conto corrente per aziende.

Conto Corrente Aziendale

Un Conto Corrente Aziendale funziona esattamente come un conto corrente destinato ai privati e si può aprire in filiale o online.

Secondo il Decreto 223/2006, successivamente perfezionato dal Decreto 112/2008, avere un conto corrente aziendale è obbligatorio per legge per le società che hanno una personalità giuridica.

Inoltre, chi fa commercio al dettaglio avrà sicuramente bisogno di un conto che permette di abbinare un POS, senza tenere conto di chi deve per legge accettare pagamenti con le carte.

Questo obbligo invece non c’è per i liberi professionisti muniti di partita IVA.

Avere un conto corrente aziendale è quindi obbligatorio per chi:

  • gestisce una società
  • è un commerciante
  • è un libero professionista (avvocato, commercialista, notaio, ecc.)
  • è un libero professionista che opera direttamente con il pubblico (medici, dentisti, ecc.)

In generale, si possono dividere le aziende in due tronconi:

  • Partita IVA, Ditta Individuale e Libero Professionista: la legge non obbliga ad avere un conto corrente aziendale a tutti gli effetti
  • Società con personalità giuridica: bisogna avere per forza un conto aziendale

Ma quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per scegliere il conto più adatto alla proprie esigenze?

Costi

Il conto corrente aziendale ha costi associati molto più alti rispetto ai conti consumer, che spesso vengono offerti a costo zero.

Questo perché la presenza dei vari servizi (POS, bonifici, carta di credito, RID, RIBA, MAV e gli F24) contribuisce a far aumentare il costo medio del conto corrente aziendale.

Conviene dunque inserire nel proprio pacchetto solo i servizi effettivamente necessari, al fine di minimizzare i costi.

Bisogna quindi controllare i vari costi prima di aprire il conto.

Caratteristiche

I conti correnti aziendali spesso sono dei conti a zero spese o con spese di gestione contenute.

Vi sono diversi conti correnti aziendali, pensati per soddisfare le diverse esigenze di imprese e liberi professionisti:

  • per le imprese di piccole dimensioni, che quindi non eseguono molte operazioni su base mensile, conviene attivare un conto corrente senza canone, dove il prezzo da pagare dipende dalla quantità di operazioni eseguite
  • per le imprese più grandi, conviene attivare un conto corrente a pacchetto o con canone fisso

La carta di credito è necessaria, perché aiuta a tracciare tutti i pagamenti e può essere d’aiuto nel caso di trasferte e viaggi di lavoro.

Consigli

Spesso, come nel caso dei conti correnti per privati, le migliori soluzioni si trovano sul web.

I conti correnti aziendali online prevedono costi ridotti e non bisogna recarsi in banca per eseguire le operazioni, ma si può gestire il tutto comodamente online.

Conto Corrente Aziendale Unicredit

Package di Conto Gamma “Imprendo”

Package di Conto Gamma “Imprendo” è la proposta di conto Unicredit per le piccole e medie imprese.

Ci sono pacchetti variabili, che presentano costi a partire da 6 euro al mese, fino a 35€ per il top di gamma.

Il costo totale del pacchetto varia in base ai servizi opzionali inclusi, come la carta di credito ed il POS, ed in base alla giacenza media presente sul conto.

Package di Conto Gamma “Imprendo” è tra le migliori offerte di questo segmento di mercato.

I commenti sono chiusi.