Migliori App Trading

0

Le Migliori App Trading sono tantissime ma noi abbiamo fatto una selezione per chi è alle prime armi.

Prima di iniziare, tuttavia, sarebbe opportuno capire a che livello di conoscenza ti trovi in fatto di trading online e di come questo possa rendere o meno.

Per questo parleremo delle migliori app trading e poi ti lasceremo un approfondimento su come funziona questo mondo e quali opportunità realmente offre.

App di Trading          

Le app di trading sono in tutto e per tutto simili alla vecchia borsa, quella in cui ti dovevi recare per fare una contrattazione.

Sono caratterizzate da:

  • Deposito minimo che dipende dal tipo di app scelto
  • Usabilità su dispositivo mobile e PC
  • Richiesta di dati per il profilo molto dettagliata tra cui documento di identità, documenti fiscali, conto corrente ecc…
  • Tipologia di licenza

Ogni app offre una configurazione simile ma che varia per interfaccia, facilità d’uso, guide esplicative e possibilità di fare tentativi su mercati finti sui quali impari a fare trading.

App Trading Online 

Il trading è un’attività d’acquisto di azioni, opzioni, valute o futures che hanno un certo valore in borsa che viene determinato all’apertura dei mercati.

Questo valore oscilla continuamente tra una sessione di borsa e l’altra ed è in questi movimenti che il trader di generare profitti o perdite.

Il trader quindi compra e vende prodotti della Borsa Valori, ovvero il luogo dove avvengono tutte le contrattazioni del mondo.

Un trader può acquistare i seguenti “prodotti”: azioni, commodities, valute, obbligazioni.

Prima di cominciare ti sconsigliamo di utilizzare il tuo conto corrente per gli investimenti.

La cosa migliore da fare è aprire un conto titoli, argomento di cui abbiamo parlato nel nostro approfondimento sul Miglior Deposito Titoli.

Azioni

Le azioni sono ciò che consente ad un’azienda di andare avanti sul mercato; esse sono un capitale che viene dato all’azienda X per fatturare e crescere.

Quando compri un’azione, quindi, compri ciò che fa un’azienda partecipando alla sua crescita.

Puoi acquistarle singolarmente o in gruppi, come il FTSE MIB, il gruppo delle quaranta aziende più importanti della Borsa di Milano.

Il prezzo è determinato dalla media del prezzo delle azioni delle aziende che lo compongono ed è il valore principale che influenza l’andamento del mercato.

Forex

Ci sono poi le Valute, ovvero il Forex, il cosiddetto Mercato Valutario.

Forse sarai stato bombardato da call center che cercavano di venderti l’ingresso nel mercato valutario e ti sei sempre chiesto da dove venisse tutta questa insistenza.

Per conoscerlo ti basta sapere che è un mercato in cui si comprano e si vendono valute, ovvero denaro.

Tra tutti i mercati il Forex, ovvero l’abbreviazione di Foreign Exchange, è quello più esteso e liquido, ovvero ricco di potenziali guadagni e di possibilità.

È proprio il Forex a determinare il tasso di cambio delle valute del mondo e sui prezzi delle varie monete è possibile quindi operare come trader.

Commodities e obbligazioni

Ci sono poi le materie prime, ovvero il mercato delle Commodities che permette di investire in materiali industriali per la produzione di beni.

Infine ci sono le obbligazioni, chiamate Bond, e che fanno riferimento ai prestiti e ai tassi di interesse.

Se il tasso cresce le obbligazioni si abbassano di prezzo ed è un mercato che mette in contatto chi cerca finanziatori e chi offre finanze da investire.

Potresti pensare che le Obbligazioni abbiano una certa somiglianza con le Azioni ma sappi che sono molto diverse tra loro.

L’azione è la partecipazione ad una società con una quota per la quale se tutto va bene otterrai il pagamento dei dividendi.

Se le cose vanno male avrai perso i soldi investiti per l’acquisto dell’azione.

L’obbligazione è il prestito di denaro e il tuo guadagno è stabilito dal tasso di interesse sul prestito.

Il rischio per le obbligazioni è costituito dal mancato rimborso del debito per un’azienda che fallisce ma è molto più basso rispetto alle azioni.

Con le obbligazioni si guadagna molto meno rispetto alle azioni o al Forex ma è l’opzione a rischio più basso.

App Broker   

Tra le migliori app trading online ne abbiamo selezionate tre, sicure, affidabili e semplici da utilizzare.

La prima è 24Option, un broker famosissimo in quanto sponsor ufficiale della Juventus che ti consente di investire in moneta, criptovalute e qualsiasi altro tipo di mercato.

Prevede un plafond minimo di cento euro ma non consente l’utilizzo di una versione demo per imparare a muovere i primi passi.

EToro è una app per fare trading davvero interessante perché offre la possibilità di fare copy trading, ovvero di investire su pacchetti già esistenti.

Se ti stai chiedendo se questa opzione sia legale ti rassicuriamo che lo è assolutamente.

Si tratta del punto di forza di EToro proprio perché è particolarmente indicata per chi non è pratico e decide di iniziare a investire “copiando dai migliori”.

Infine c’è Plus500, la migliore sul panorama internazionale.

Questa app è tra le più utilizzate in Italia nel mondo ed è garantita da una certa trasparenza sul mercato che la rende, peraltro, una delle più sicure.

La sua particolarità?

Ti offre la possibilità di investire in un conto DEMO grazie al quale farai pratica senza limiti di tempo e di utilizzo.

App Per Giocare in Borsa

Se vuoi imparare a giocare in borsa gratuitamente tra le migliori app trading c’è sicuramente Fantaborsa, un app che simula il gioco e che ti dà la possibilità di agire come un vero investitore.

Comincerai con una cifra di 100 mila fanta-euro e, completando la procedura di registrazione inizierai a muovere i tuoi primi passi.

Per giocare sul mercato internazionale puoi provare anche FXTRADE che ti consente di giocare in borsa gratuitamente previa registrazione.

Tra le migliori app trading per giocare sicuramente queste sono le scelte migliori perché offrono simulazioni davvero accurate e ti consentono di capire come funziona il mondo dell’investimento finanziario senza correre rischi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.