Prestiti Senza Busta Paga

Al giorno d’oggi, sono sempre di più le persone che richiedono prestiti senza busta paga. I motivi per cui non è sempre possibile presentare un documento attestante la ricezione di uno stipendio sono diversi.

Da un lato c’è la crisi che continua a mordere e la conseguente difficoltà nel trovare lavoro, dall’altro, invece, la scelta di intraprendere una carriera da liberi professionisti (situazione in cui, per forza di cose, non si percepisce una busta paga).

Consapevoli di questi aspetti, le banche e le finanziarie, da diversi anni ormai, permettono anche a chi non percepisce una busta paga mensile di richiedere prestiti. Se ti stai chiedendo cosa si debba fare per ottenerli, seguici nelle prossime righe.

Prestiti Personali Senza Busta Paga

I prestiti personali senza busta paga permettono di ricevere una somma di denaro pur non percependo uno stipendio mensile frutto di un contratto di lavoro da dipendente. Inoltre, non richiedono la presentazione di un giustificativo di spesa. Il cliente può scegliere liberamente come utilizzare la cifra richiesta.

Chiarito questo aspetto, entriamo maggiormente nel dettaglio e vediamo sia le garanzie alternative, sia i riferimenti ad alcuni prodotti specifici.

Prestiti in un’Ora Senza Busta Paga

Per ottenere prestiti senza busta paga in maniera rapida si possono presentare diverse garanzie alternative allo stipendio. Tra queste è possibile ricordare il garante, ma anche l’ipoteca su un immobile di proprietà.

Un’ulteriore garanzia che si può presentare se si punta a ottenere un prestito pur non avendo un lavoro fisso è la presentazione della documentazione relativa alla ricezione di un canone di affitto (altra strada percorribile da parte di chi è proprietario di un immobile).

Prestiti Senza Busta Paga Findomestic

Findomestic, finanziaria facente parte della holding BNP Paribas, consente di richiedere prestiti anche a chi non ha un reddito dimostrabile. In situazioni del genere, la cifra massima a cui si può accedere è pari a 30.000 euro (la somma specifica dipende dalle garanzie).

Una caratteristica importante di questi prestiti senza busta paga è la mancanza di spese di gestione rate o d’istruttoria. Assente è anche l’imposta di bollo. Alla luce di questi aspetti, bisogna aspettarsi un TAN (Tasso Annuale Netto) non lontano dal TAEG (Tasso Annuale Effettivo Globale) per quanto riguarda l’entità.

Trattandosi di prestiti per chi non ha un reddito fisso dimostrabile, è necessario presentare un garante, ipotecare un immobile o dimostrare la ricezione di un canone di affitto.

In caso di mancato pagamento, la finanziaria potrà rivalersi sulle entrate del primo soggetto o sui beni immobili di proprietà (si può fare lo stesso ragionamento in caso di presentazione di un assegno di mantenimento versato dall’ex coniuge quale forma di garanzia).

Ricordiamo infine che per ottenere questi prestiti – tra i quali è possibile ricordare anche quello flessibile legato alla Carta Aura – è necessario essere residenti in Italia e avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni.

Prestiti Online Senza Busta Paga

I prestiti senza busta paga si possono richiedere online? Certamente sì! Quello che conta è avere a portata di mano i propri documenti d’identità, la busta paga dell’eventuale garante e la documentazione attestante la proprietà di un immobile.

Praticamente tutte le finanziarie consentono di presentare istanza di accesso a piccoli prestiti – 5.000/6.000 euro – direttamente online. La richiesta viene ovviamente analizzata da un esperto che fornisce poi le indicazioni più adatte alle esigenze della singola persona.

Prestiti Senza Busta Paga Compass

Tornando alle soluzioni di prestiti senza busta paga offerti dalle finanziarie, parliamo della proposta di Compass. Questa realtà, facente parte del gruppo Mediobanca, offre nello specifico il prodotto MiniCredito.

Di cosa si tratta? Di una riserva di liquidità sempre disponibile. Quest’ultima, viene ricostituita automaticamente grazie al rimborso della quota capitale. A tal proposito, è necessario il versamento di rate di bassa entità (massimo 100 euro al mese). Si tratta di rate fisse e la somma precisa varia a seconda della liquidità richiesta.

La linea di fido MiniCredito, che può arrivare fino a 1.500 euro, viene concessa previa istruttoria. Ciò significa che, anche se non si ha un lavoro, si può comunque presentare la richiesta ricorrendo a una delle garanzie sopra citate.

I commenti sono chiusi.

Ricevi fino a 60,00 € di Bonus

Chiudendo questa notifica perdi per sempre l’opportunità di ricevere gratis 60,00 € di Bonus!

Per sapere come ricevere dei Bonus in Denaro da spendere come vuoi e richiedere la tua prima carta da attivare compila il modulo qui di seguito: