Cookie Policy Sospensione Mutuo Prima Casa - Finanza Personale

Sospensione Mutuo Prima Casa

La Casa è un valore frutto di tanti sacrifici. Essa rappresenta il tetto sopra alla testa della tua famiglia, una certezza importante. Questa certezza è talvolta messa in discussione a causa di difficoltà, di problemi che sopravvengono, imprevisti ed imprevedibili al momento in cui l’hai acquistata. A causa della crisi del 2008 e che in parte ancora perdura molte imprese hanno dovuto chiudere i battenti e i lavoratori si sono trocati senza lavoro, senza reddito e con difficoltà nel pagamento delle rate del Mutuo. Per questo motivo la Legge consente a chi si trova in difficoltà di chiedere la sospensione del Mutuo per la Prima Casa. Questo evita che la Banca possa acquisire la proprietà lasciandoti senza la casa che con tanti sacrifici hai acquistato. Sospensione Mutuo Prima Casa, seguici

Sospensione Temporanea Mutuo Prima Casa

Nel 2013 è stato istituito il Fondo di solidarietà che viene in aiuto a chi ha in atto un mutuo ma che temporaneamente non è in grado di pagare. La normativa per fruire del Fondo di Solidarietà prevede diverse condizioni per la sua fruizione.

Tra le principali c’è il possesso di un ISEE non superiore a 30 mila Euro e che la casa acquistata sia destinata a principale abitazione del richiedente e non sia di lusso-

Se non si rientra nella casistica prevista, non si può accedere al Fondo ma è possibile comunque richiedere alla propria Banca la sospensione del Mutuo Prima Casa.

In questa ipotesi è necessario che l’entità del Mutuo concesso per l’acquisto dell’immobile non superi ii 250 mila euro, che non sussista un ritardo nel pagamento delle rate superiore a 90 giorni e che sull’ipoteca della casa non gravi al momento un provveddimento esecutivo.

Sospensione Mutuo per Decreto Cura Italia

Un grave problema si è presentato in questi mesi: il coronavirus. A causa della contagiosità e del pericolo che rappresenta in termini di conseguenze, il Governo ha disposto la sospensione di ogni attività non indispensabile e strategica.

Ecco, allora, che anche tantissime imprese che pure non avevano problemi hanno dovuto chiudere. Problemi per gli imprenditori, per i Professionisti ma di riflesso problemi per i lavoratori.

Molti sono stati licenziati, molti sono stati messi in Cassa integrazioine con riduzione sensibile del reddito. Laddove in qualche modo l’attività è potuta proseguire, comunque, si è verificata una riduzione dell’orario di lavoro.

Come si fa a continuare a pagare le rate del mutuo in tale situazione? Il Decreto Cura Italia prevede, tra l’altro, la possibilità di richiedere una sospensione temporanea del Mutuo per la Prima Casa.

Diverse le condizioni per ottenere la sospensione. Perdita del posto di lavoro, riduzione dell’orario di almeno il 20% e per almeno 30 giorni e molti altri casi.

Anche i Professionisti e gli imprenditori che da un giorno all’altro non hanno più potuto produrre reddito hanno diritto alla sospensione purchè dimostrino una contrazione del fatturato nel trimestre successivo al 21 febbraio di almeno il 33% rispetto all’ultimo trimestre 2019.

Sospensione Mutuo Prima Casa
Sospensione Mutuo Prima Casa

Sospensione Mutuo Prima Casa BNL

La grande Banca BNL, come le altre, si è allineata con il Decreto Cura Italia, concedendo ai propri clienti la possibilità di richiedere la Sospensione Mutuo Prima Casa.

I requisiti e le condizioni sono quelle previste dal decreto citato ma va ancora un passo oltre: si può richiedere, a fronte della presenza dei necessari requisiti, la sospensione temporanea delle rate in toto o solo delle quota Capitale, pagando unicamente la quota interessi.

Semplice fare domanda di Sospensione Mutuo Prima Casa: stai a casa e richiedi la sospensione via internet. E’ sufficiente scarticare e stampare il modulo apposito che trovi sul sito di BNL, compilarlo e inviarlo via mail all’indirizzo Sospensionemutuicasa@bnlmail.com.

Sospensione Rata Mutuo Prima Casa 2014

Il riferimento normativo è il D.L. n°4 del 28 gennaio 2014, poi convertito in legge il 28 marzo dello stesso anno. Questo Decreto sancisce il diritto di richiedere la sospensione del muruo prima casa a fronte di gravi danni, distruzione e inagibilità della Prima Casa a seguitio dei gravi eventi sismici che si sono verificati.

Ciò anche alla luce delle alluvioni che hanno interessato alcune Regioni italiane. Il concetto alla base di questa legge è la non disponibilità dell’immobile a causa dei danni riportati in tali eventi, onde agevolare la ricostruzione.

La sospensione del Mutuo ha valore fino alla ricostruzione e ripristino dell’abitabilità della casa. Questa Legge ha trovato Proroga anche negli anni successivi.

Hai trovato utile questo articolo su Sospensione Mutuo Prima Casa? Commentalo subito e seguici su Facebook.

I commenti sono chiusi.